paesaggioanordovest.it logo
« < >

Argentiera

ITA | ENG
L'Argentiera è un piccolo villaggio minerario situato sulla costa nord-occidentale della Sardegna, nel comune di Sassari.
La vita della cittadina dell'Argentiera è stata legata fin dall'antichità alle risorse minerarie della zona. Le prime tracce di estrazione di minerali come piombo e argento sembrano risalire a duemila anni fa, quando la Sardegna era soggetta al dominio romano.
Le attività minerarie poi sembrano continuare anche nel periodo medievale e si intensificheranno a partire dal 1867, trovando continuità fino al 1963, fino a giungere alla chiusura definitiva nel 1967.
Testimoni delle attività minerarie sono gli edifici minerari come il Pozzo Podestà, un edificio che conteneva il più importante pozzo minerario verticale dell'Argentiera, e la cosiddetta laveria, l'edificio in cui il minerale veniva macinato e quindi trattato chimicamente per la separazione di metalli dal materiale sterili.
Dalla laveria, il prezioso minerale veniva caricato sulle rotaie che portavano a un piccolo molo vicino, dal quale il materiale veniva poi caricato sulle navi che lo scaricavano nella vicina baia di Porto Conte, nel comune di Alghero.
In un ambiente isolato, caratterizzato da alti rilievi e ripide scogliere nere, il piccolo villaggio di minatori è cresciuto lentamente, con le residenze dei minatori, l'infermeria, i laboratori, il cinema, l'asilo, la chiesa. Il paese era abitato da genti provenienti da tutta la Sardegna e dall'Italia, persone umili ma tenaci, adatte alla dura vita della miniera.
In questo intenso secolo, il paesaggio dell'Argentiera è stato trasformato, attraverso lo scavo di tunnel profondi e l'accumulo di materiali di scarto, rimodellando l'ambiente.
Dopo la chiusura della miniera, il villaggio dell'Argentiera subì un lento e inesorabile abbandono, con il progressivo disfacimento degli edifici. Ma nonostante tutto, il borgo ha continuato a vivere grazie alla bellezza di un ambiente isolato, al mare e alla sua storia.
Il fascino del centro storico e il paesaggio aspro e selvaggio che lo corona, attira le persone a ripercorrere le strade del borgo minerario e a godersi la splendida baia che si affaccia sul meraviglioso mare occidentale della Sardegna. Alcune case, rinnovate, tornano in vita e all'Argentiera la gente trova un luogo accogliente e isolato dove trovare riposo.
foto © Fabio Piccioni
1 / 15 enlarge slideshow
foto © Fabio Piccioni
foto © Roberto Deaddis
2 / 15 enlarge slideshow
foto © Roberto Deaddis
foto © Marcello Seddaiu
3 / 15 enlarge slideshow
foto © Marcello Seddaiu
foto © Roberto Deaddis
4 / 15 enlarge slideshow
foto © Roberto Deaddis
foto © Roberto Deaddis
5 / 15 enlarge slideshow
foto © Roberto Deaddis
foto © Roberto Deaddis
6 / 15 enlarge slideshow
foto © Roberto Deaddis
foto © Marcello Seddaiu
7 / 15 enlarge slideshow
foto © Marcello Seddaiu
foto © Roberto Deaddis
8 / 15 enlarge slideshow
foto © Roberto Deaddis
foto © Marcello Seddaiu
9 / 15 enlarge slideshow
foto © Marcello Seddaiu
foto © Fabio Piccioni
10 / 15 enlarge slideshow
foto © Fabio Piccioni
foto © Marcello Seddaiu
11 / 15 enlarge slideshow
foto © Marcello Seddaiu
foto © Fabio Piccioni
12 / 15 enlarge slideshow
foto © Fabio Piccioni
foto © Fabio Piccioni
13 / 15 enlarge slideshow
foto © Fabio Piccioni
foto © Fabio Piccioni
14 / 15 enlarge slideshow
foto © Fabio Piccioni
foto © Marcello Seddaiu
15 / 15 enlarge slideshow
foto © Marcello Seddaiu
Link
https://www.paesaggioanordovest.it/argentiera-p20947

Share link on
CLOSE
loading